Sant’Antonio Maria Claret

 

 

Antonio María Claret y Clará (Sallent, 23 dicembre 1807 – Fontfroide, 24 ottobre 1870) è stato unarcivescovo cattolico e missionario spagnolo, fondatore delle congregazioni dei Missionari Figli del Cuore Immacolato di Maria e delle Religiose di Maria Immacolata: è stato proclamato Santo dapapa Pio XII nel 1950 il 7 maggio .

Venne ordinato sacerdote il 13 giugno 1835: si recò a Roma e tentò di farsi inviare nelle terre di missione ma, a causa della sua salute cagionevole, venne rifiutato sia dalla Congregazione Propaganda Fide che dai gesuiti.

Tornato in patria, si dedicò all’organizzazione delle missioni popolari nella sua patria la Catalogna e nelle isole Canarie, guadagnandosi la fama di grande predicatore: il 16 luglio 1849 fondò a Vich la Congregazione dei Missionari Figli del Cuore Immacolato di Maria (C.M.F.), dedita all’apostolato e soprattutto all’attività missionaria. Nominato da papa Pio IX arcivescovo di Santiago di Cuba il 20 maggio 1850, si trasferì a Cuba, dove rimase fino al 1860, quando venne trasferito alla sede titolare di Traianopoli di Rodope al suo rientro e divenne confessore della regina Isabella II di Spagna; prese parte al Concilio Vaticano I, dove fu tra i principali sostenitori della proclamazione del dogma dell’infallibilità papale.

In seguito all’insurrezione del 1869, seguì nel suo esilio la regina: trascorse i suoi ultimi giorni nel monastero cistercense di Fontfroide, nei pressi di Narbona, dove si spense nel 1870. Il suo corpo riposa nella Casa madre dei clarettiani a Vich .

fonte : Wikipedia

1

Ti potrebbe interessare anche

Curiosità sul nome :   Antonio >>




Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *