Piantagione

 

Una piantagione è un’impresa agricola in monocoltura di grandi dimensioni con delle colture di grande valore economico destinate dalla vendita verso mercati lontani. La piantagione è spesso associata a certe colture come il cotone, la canna da zucchero, il caffè, il cacao, la banana, il tabacco, l’albero della gomma, l’ananas, l’aloe vera, il teck, ecc.

Storicamente una gran parte delle piantagioni sono state coltivate da schiavi di origine africana e da servitori ingaggiati come mano d’opera. Le piantagioni sono stati associate a delle grandi disparità di ricchezza, alle proprietà straniere e all’influenza politica.

I primi esempi di piantagioni sono stati i latifondi dell’antichità che hanno prodotto grandi quantità di vino e di olio d’oliva. Le piantagioni hanno visto il loro numero aumentare rapidamente per l’aumento del commercio internazionale e lo sviluppo di una economia mondiale in seguito all’espansione degli Imperi coloniali europei. La Mondializzazione è uno dei maggiori fattori.

Si usa il termine piantagione anche per parlare di silvicoltura.

Ti potrebbe interessare anche

Click Here




Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *