Luoghi da visitare ( Lago di Bolsena )

 

 

Il lago di Bolsena (in latino: Lacus Volsiniensis / Lacus Volsinii) è un lago dell’Italia centrale formatosi oltre 300 000 anni fa in seguito al collasso calderico di alcuni vulcani appartenenti alla catena dei monti Volsini. È il lago di origine vulcanica più grande d’Europa.

Ha una forma ovale, tipica per la sua origine, due isole e un fiume emissario. Ha un’area totale di 113,5 km² (quinto in Italia), si trova a 305 m s.l.m., ha una profondità massima di 151 m nel punto di coordinate 42.596833 N, 11.933000 E e una profondità media di 81 m.

Si trova interamente nel territorio della provincia di Viterbo e precisamente nella parte a Nord, detta Alta Tuscia. Per una parte considerevole è lambito dalla strada consolare Cassia, a pochi chilometri dal monte Amiata.

Numerosi sono gli insediamenti turistici, con particolare propensione per il turismo a contatto con la natura, prevalentemente nei campeggi, agriturismi e bed end breakfast.

Le coste del lago sono generalmente basse e sabbiose (caratteristica lasabbia di colore nero, residuo degli antichi vulcani) in alcuni tratti anche paludose. Tuttavia la costa non è affatto monotona ma è interrotta spesso da piccole e basse penisole. I promontori veri e propri sono pochi e per la precisione: il Monte Bisenzio, che chiude a ovest iMonti Volsini, Punta San Bernardino, la penisola di Capodimonte, la punta di Sant’Antonio.

Il lago di Bolsena può vantare un ambiente naturale quasi completamente incontaminato ed è uno dei pochi grandi laghi italiani ad essere completamente balneabile. La pulizia delle sue acque (recita un detto dei pescatori che questo è “il lago che si beve!”)[senza fonte] ha garantito uno straordinario sviluppo di specie animali e vegetali, tra cui molte specie di alghe e piante subacquee quasi completamente scomparse in altri bacini. Per questa biodiversità nel 2005 il Lago di Bolsena è stato proposto come sito di interesse comunitario[1].

Molte le specie di pesci autoctone: il luccio, la tinca, il piccolo latterino, la scardola, il cefalo, la lasca, il gambero di fiume, il granchio d’acqua dolce ed infine le celeberrimeanguille che costarono il Purgatorio dantesco a papa Martino IV

Altre sono state introdotte dall’uomo: il persico sole, il pesce gatto, il coregone, il persico reale, il persico trota, la carpa e l’agone.

Lungo le rive si alternano ai canneti, rifugi ideali per moltissimi animali alla sabbia e a piccoli prati dove cresce l’erba morella, dalle tipiche bacche color rosso, il vilucchio bianco. Presso la località di Montesenano (Gradoli) è stata osservata la rarissima Baldellia ranuncoloides. A poca distanza dalla riva crescono il ranuncolo e il poligono anfiboe, la zannichella e la brasca delle lagune. In acque più profonde si sviluppa l’erba tinca e la ranocchia maggiore.

Clima temperato e mite, specie sulla sponda meridionale.

Fonte : Wikipedia

DSCI1486DSCI1452

 

 

 

 

 

 

DSCI1465
Scorci del Lago di Bolsena.

 

 

 

Potrebbero anche interessarti :

Santa Cristina di Bolsena >>

Curiosità sul nome Cristina >>

Video Buon Onomastico Cristina >>

Altri luoghi da visitare >>

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



Share Button

2 thoughts on “Luoghi da visitare ( Lago di Bolsena )

  • I know this if off topic but I’m looking into starting my own blog and was curious what all is required to get set up? I’m assuming having a blog like yours would cost a pretty penny? I’m not very web savvy so I’m not 100 positive. Any recommendations or advice would be greatly appreciated. Thanks dbkdbdaefbfc

    • Ciao, per costruire questo Sito Web, usiamo la piattaforma WordPress, che ci è stata fornita al momento dell’iscrizione a GDI. Vedi Home di viveremeglio.ws CIAO

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *