Informazioni GDI

                      Global Domains International

 

1
La storia dell’azienda.

Gdi è esclusivista mondiale per l’assegnazione dei domini “.ws”.
E’ stata la prima a proporre l’affiliazione  
per i domini.
Nell’arco di pochi anni ha raggiunto ogni angolo del pianeta divenendo una fra le 500 aziende con il più alto tasso di crescita negli Stati Uniti.

Oggi conta decine di migliaia di clienti in tutto il mondo. 


Gdi nasce nel 1999 dall’idea di due brillanti persone, Michael Starr e Alan Ezeir.
Quando la “IANA” (Internet Assigned Numbers Authority, istituzione che ha responsabilità nell’assegnazione dei Domini Internet) decise di assegnare gli indirizzi Internet per ogni specifica zona di tutto il mondo, Michael e Alan si occuparono dell’assegnazione dei Domini .WS per quanto riguarda lo Stato delle Samoa e registrarono la Global Domains International presso la Camera di Commercio Federale degli Stati Uniti d’America con l’autorizzazione da parte sia del Governo degli Stati Uniti sia del Governo dello Stato delle Samoa, divenendo così distributori ufficiali, per tutto il mondo, dei domini “.WS”.   ws

Il Governo delle Samoa propose, come banco di prova, che la Global Domains International ottenesse un minimo di 15.000 registrazioni .WS in tre anni.
GDI ne registrò circa 15.000 solamente nel primo mese e nel Novembre 2000, a meno di nove mesi dal lancio, GDI dichiarò più di 100.000 Domini .WS tra i quali spuntarono nomi del calibro di Google, Yahoo!, Intel, Cisco,  BMW, Ebay, AT&T, Visa, e di altre società private e persone in più di 180 paesi nel Mondo.

alan

   

mis

Michael Starr, laureato in Sociologia presso l’Università della California, Los Angeles (UCLA), sovrintende, dirige, e integra la creatività e la commercializzazione dei servizi, così come gli aspetti tecnici della divisione Global Domains International, Inc (GDI), società che mantiene e detiene i registri di tutti i domini .WS
La sua responsabilità di gestione includono una vasta gamma di gestione dei dati, la sicurezza e affidabilità della Global Domains International e tutti i suoi servizi, oltre che l’elaborazione degli ordini on-line, la gestione di database Domain Name Services (DNS) e tutte le funzionalità aggiuntive di gestione del nome a dominio per GDI.

Michael Starr è inoltre co-fondatore della FreedomStar Comunications Inc e D.B.A. Planet Earth Comunications (PEC), attualmente gestisce le licenze, nella maggior parte degli Stati Uniti, per la certificazione dei servizi di telecomunicazione satellitare e di supporto per migliaia di utenti in ciascuno Stato.
Michael può vantare esperienza e capacità in attività imprenditoriali informatiche da oltre 20 anni e ha una vasta conoscenza nel Direct Marketing e Multilevel Marketing, così come in sistemi software e hardware.

           

sd

Alan Ezeir ha ottenuto un grande successo in materia di e-commerce, telecomunicazioni, e in diversi altri ambiti imprenditoriali informatici. Prima di fondare la GDI con Michael, Alan è stato capo della USVT, rivenditore in telecomunicazioni nel Nord della California. Sotto la sua guida, USVT ha sviluppato una base di distribuzione in tutta la California, e ha visto moltiplicare per sei volte le rendite mensili dell’azienda.

Nel 1991, Alan fonda la Intelligent Communications Management: un business strumentale per aiutare le piccole e grandi imprese a determinare il sistema di telecomunicazioni più adeguato per soddisfare le proprie esigenze.

Alan è responsabile per più progetti strategici della GDI, gestendo le operazioni contabili, gestionali, finanziarie e contrattuali più importanti della Global Domains International.

Intuizione e determinazione 

Prima di poter avviare una qualsiasi attività, i clienti devono essere in grado di trovarti.
Su Internet, l’indirizzo della tua attività è il tuo dominio.
Con la crescita senza precedenti di Internet, i domini .COM si continuano a vendere come le patatine!
Attualmente, ci sono più di 20 milioni di domini .COM, e oltre 34 milioni di domini registrati in tutto il mondo.
Gli esperti del settore prevedono che più di 500 milioni di domini saranno registrati nei prossimi dieci anni. In realtà, fonti affidabili da aziende come Intel prevedono che ogni personal computer, in futuro, avrà il suo proprio dominio!

Nel 1998, la mania del .COM cominciò a raggiungere proporzioni incredibili.
Tante imprese Internet radicate nella Silicon Valley e altrove, entrarono nel panico quando i domini .COM incominciarono a diventare saturi.
Così, mentre la maggior parte delle persone si concentrarono su cose come il contenuto, banner e Bandwidth, Michael Starr e Alan Ezeir, rispettivamente CEO e presidente in carica della Global Domains International, Inc (GDI), hanno riconosciuto una nuova opportunità che venne da tutti ignorata… si sono chiesti, “Oltre .COM, ci sono altre estensioni che le imprese potrebbero utilizzare come dominio?”

Michael e Alan erano a conoscenza del fatto che verso la metà del 1990, l’Internet Assigned Numbers Authority (IANA) assegnò ad ogni nazione una propria estensione.
Tali codici sono stati progettati per dare ad ogni paese un indirizzo da utilizzare per le loro esigenze in Internet.
Per esempio, negli Stati Uniti è stato assegnato .US, in Australia .AU, Italia .IT.
“Sapevamo che un codice nazionale semplice da ricordare poteva essere utilizzato sul mercato a livello mondiale, come una valida alternativa al .COM”, ha detto Alan. “E così,” Michael ha aggiunto: “…Abbiamo ordinato due pizze, ci siamo barricati in ufficio, e abbiamo analizzato l’intero elenco dei paesi di tutto il mondo per individuare il codice migliore possibile.”

In ultima analisi, si sono soffermati su l’estensione del dominio .WS che appartiene all’Isola delle Samoa, nel Pacifico Meridionale Statunitense.
“Abbiamo pensato che l’abbreviazione .WS poteva essere commercializzata con successo in tutto il mondo come il ‘Website': il dominio di primo livello”, ha detto Michael. “C’erano solo poche altre opzioni possibili, ma attraverso una accurata analisi, abbiamo riscontrato che alcuni paesi stavano già utilizzando il loro dominio a livello locale, e non erano interessati a diventare un Registro di Sistema ‘aperto’ o ‘globale’ .
Con una popolazione di meno di 200.000 persone, Samoa aveva ancora un grande potenziale, in quanto possedeva un’estensione praticamente inutilizzata. E, nessuno degli altri paesi possedeva un’estensione così facile da commercializzare come .WS (WebSite).

Share Button

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *