Il turismo in Francia

Il turismo in Francia è uno dei settori più ricchi e prosperi. La Francia è stata visitata da 85,7 milioni di turisti stranieri nel 2013, il che la rende la destinazione turistica più popolare del mondo[1]; è tuttavia solamente al terzo, e non al primo posto, nel reddito prodotto proveniente dal turismo a causa delle visite più brevi. Più del 20% dei turisti hanno infatti speso meno della metà di quanto hanno fatto negli Stati Uniti d’America[2].

La Francia possiede 37 siti iscritti nella lista dei patrimoni mondiali dell’umanità dell’UNESCO ed ha città caratterizzate da un elevato interesse culturale (Parigi è la più importante, ma si possono citare anche Tolosa, Strasburgo, Bordeaux, Lione ed altre) oltre a spiagge e località balneari, stazioni sciistiche e regioni rurali che molti godono per la loro bellezza e tranquillità (turismo verde).

I piccoli e pittoreschi villaggi francesi appartengono al patrimonio di qualità del paese (come Collonges-la-Rouge o Locronan) e vengono promossi attraverso l’associazione “Les Plus Beaux Villages de France” (lett. “I Borghi più belli di Francia”). L’etichetta “Remarkable Gardens” è un elenco di oltre duecento giardini classificati dal ministero della cultura e della comunicazione (Francia) francese. Questa etichetta ha lo scopo di proteggere e promuovere giardini e parchi notevoli per la loro bellezza e unicità.

Nel 2012 i viaggi turistici hanno contribuito direttamente per 77,7 miliardi di euro al PIL francese, il 30% dei quali proveniente da visitatori internazionali ed il 70% dalla spesa inerente al turismo domestico. Il contributo totale dei viaggi e del turismo rappresenta il 9,7% del PIL e supporta 2,9 milioni di posti di lavoro (il 10,9% dell’intera occupazione nazionale)[3]. Il turismo contribuisce infine in maniera significativa alla bilancia dei pagamenti.

fonte wikipedia

Il Mont Saint-Michel in Normandia.

Ti potrebbe interessare anche

Click Here




Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *