Il giardino

 

Il giardino è uno spazio progettato, di solito all’aperto, riservato alla vista, alla coltivazione botanica e al godimento di piante e altre forme naturali.

Il termine deriva da una radice indogermanica: Gart o Hart, con il significato di “cingere, circondare”;[1] per definizione storica è quindi una porzione di superficie delimitata. Il fatto che i giardini (soprattutto quelli molto antichi) siano sempre cintati ha determinato una confusione sull’origine del termine, il cui significato è “cingere”, non “custodire, sorvegliare, fare la guardia”, come a volte (erroneamente) si legge. Neanche il greco e il latino avevano dei termini univoci per indicare il giardino, e sia la parola “hortus” (latino) che “Kepos” (greco), indicano uno spazio delimitato, chiuso. I latini avevano altri termini per definire i giardini, a seconda della funzione: “viridarium” era il vivaio dove si producevano e accudivano nuove piante, il “pomarium” era il frutteto, il “nemus” una boscaglia non totalmente irregimentata dove si celebravano riti sacri[2], come il Bosco di Nemi. Tali boschi, frequenti durante l’epoca precristiana, venivano chiamati anche “lucus”.

fonte wikipedia

Il giardino

Ti potrebbe interessare anche

Gardens

 

 

 




Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *