Faro della Vittoria (Trieste)

 

 

Il faro della Vittoria si trova a Trieste ed è stato costruito tra il 15 gennaio1923 ed il 24 maggio 1927 ad opera dell’architetto italiano Arduino Berlam.

Oltre che ad assolvere le funzioni di faro per la navigazione, illuminando il golfo di Trieste, svolge anche le funzioni di monumento commemorativo in onore dei caduti del mare durante la prima guerra mondiale, così come testimoniato dalla iscrizione posta alla sua base:

<<SPLENDI E RICORDA I CADVTI SVL MARE (MCMXV – MCMXVIII) >>

 

Il monumento è stato costruito sul Poggio di Gretta a 60 metri sul livello del mare sulle antiche strutture del forte austriaco Kressich del 1854. Il progetto originario del Berlam venne modificato, dopo un acceso dibattito, dall’architetto Guido Cirilli, che ne dirigeva i lavori.

Il basamento della struttura è costituito da pietre provenienti dall’Istria e dalCarso (rispettivamente pietra di Orsera e pietra di Gabrie). Quindi alta e maestosa si erge una colonna che conserva alla sua sommità la gabbia inbronzo e cristallo che custodisce la lanterna-faro. La forma finale è volutamente quella di un fascio littorio sottosopra.

Sono opera dello scultore Giovanni Mayer (Trieste, 1863-1943) la statua bronzea della Vittoria alata che corona l’apice della lampada e la statua del marinaio che orna la parte frontale del faro. Le due statue sono alte rispettivamente 7,2 e 8,6 metri.

fonte: Wikipedia

Faro della Vittoria (Trieste)

 

foto di: Marino Sterle

 

Altre foto di Marino Sterle  >>

 

 

 

 




Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *